Perturbazioni anticipatorie colpiscono un po' ovunque. Attenzione!

martedì 3 maggio 2016

Cirrovagazioni (10) - Loro a cui è mancata la parola


Au hasard Balthazar (1966), Robert Bresson 



Kes (1969), Ken Loach



Bella e perduta (2015), Pietro Marcello



6 commenti:

  1. tre film straordinari con tre attori da Oscar :)

    RispondiElimina
  2. Davvero :) C'è qualcosa di struggente riflessa nelle loro sorti, sono personaggi indimenticabili ...

    RispondiElimina
  3. Da vedere.gli animali non umani non hanno la parola (e poi così importante?) , dunque non hanno schermi di fronte alla vitalità della vita. Film come questi, sono capaci di ri-scoprirla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanni, ben venuto! Io trovo che in questi tre film, rispettivamente l'asino, il falco e il bufalo abbiano una mansione di angosciosa disillusione. E la loro testimonianza "muta" dipinge realtà, secondo me, ancor più disperate.

      Elimina
  4. bellissimo post. Aggiungerei i cavalli de "il cavallo di Torino" di Bela Tarr e quello di "essential killing" di Skolimowski. Kes mi manca, me lo segno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime aggiunte, tra l'altro ho visto entrambi i film, e il primo in particolare mi ha colpito molto.

      Kes è bellissimo, e credo nelle tue corde ;)

      Elimina